Novità ed approfondimenti

La nuova legge sul turismo intensifica le garanzie poste a tutela dell’acquirente di una multiproprietà.

La novità principale, introdotta dalla legge di riforma del turismo, consiste nell’obbligo, gravante sul venditore avente forma giuridica di società di capitali ma senza raggiungere i parametri di “stabilità finanziaria” sopra indicati, e, a maggior ragione, sul venditore persona fisica o nella forma giuridica di società di persone, di prestare fideiussione bancaria o assicurativa a garanzia della corretta esecuzione del contratto. Tale forma di garanzia si aggiunge a quella già prevista dal decreto legislativo 9.11.98, n. 427, ma di contenuto più ristretto. L’art. 7 del decreto citato, infatti, impone a carico del venditore l’obbligo di garanzia con fideiussione bancaria o assicurativa solo nel caso in cui il bene immobile sia in fase di costruzione, a garanzia dell’ultimazione dei lavori. E’ importante ricordare che il garante è responsabile in solido con l’obbligato principale. In sostanza, in caso di inadempimento contrattuale, il turista-acquirente potrà rivolgersi direttamente alla banca o all’assicurazione garante, senza dover rivolgere prima le proprie pretese nei confronti dell’obbligato principale.